z
zeldathemes
"E' come la marea: si ritira e uno pensa di essere in salvo, ma poi torna, torna sempre..e ci sommerge" -- "We're one in the river and one again after the fall" -- "A cosa servirebbe l'avermi creata se fossi tutta qui?" -- "A metà tra il destino e casa mia" -- "And like the sea, I'm constantly changing from calm to hell" -- "Perchè prima e dopo il sogno c'è la vita da vivere" - "The solution of everything is the SALT WATER: sweat, tears or sea" -- "Dopo aver provato l'ebbrezza del volo, quando sarai di nuovo coi piedi per terra, continuerai a guardare il cielo" Sunflower
Road to nowhere. K. †
le meraviglie in questa parte di universo sembrano nate per incorniciarti il volto
tutto l’amore che ho
…lasciando entrare tutte le emozioni, senza far finta che il dolore non ti tocchi…
angoli di cielo
labbrarossecuorerotto:

La solitudine dei numeri primi.

labbrarossecuorerotto:

La solitudine dei numeri primi.

Dio vi ha dato un viso e voi ve ne create un altro.
William Shakespeare. (via datemileistruzionipervivere)
#laclassenonèacqua 😂🔝💯👑

#laclassenonèacqua 😂🔝💯👑

Non cambierà mai la geografia di certi sguardi. Basta guardarsi un po’ negli occhi, nemmeno troppo a lungo e i posti li sai, li ricordi a memoria. Ti entrano dentro e poi rimangono lì, senza bisogno di chissà quali spiegazioni.
Massimo Bisotti (via sunflowerkk)

La parola “libro” viene dal latino, liber.
Anche parola “libertà”, libertas, ha origini latine.
Oggi sembrano parole abbastanza diverse, con solo qualche lettera uguale.. eppure la radice é perfettamente identica. Liber + suffisso “tas” era semplicemente la libertà latina.

Vedete, loro avevano già capito tutto.

Libri…. libertà…… sogni e dolori in una stessa radice

(NON A CASO)

Mi hann’ detto che leggo libri per disadattati sociali,
che son’ depressa, che la mia vita fa schifo, che lo studio della medicina mi porterà solo a peggiorare sempre più la mia condizione di isterica, folle e, soprattutto, sola. Eppure nessuno, sottolineo NESSUNO, prova a migliorare questa mia “condizione”. Si chiamerà forse questa paura? O forse, anche, reale solituine? E’ molto più solo chi è intento a commentare la vita altrui piuttosto che chi, la vita, prova a viverla davvero.

L’estate ci riporta alla realtà.
L’estate mostra chi ti è amico, chi ti vuole rimanere accanto.
È diversa da tutto il resto dell’anno.
Ti fa capire che sei solo.

Sonopersaneituoiocchiblu (via sonopersaneituoiocchiblu)

Quanta amara verità

(via ragazzo-dagli-occhi-bassi)

quanta verità.

(via abbiamolestessemolecole)

Tutto vero

(via rivestitadicicatrici)

In estate, invece, mi sento molto meno sola che in inverno.. i miei amici sono lì e sono sempre pronti ad esserci, anche col gelo invernale, anche a Km e Km di distanza.. loro mi riscaldano il cuore, il pensiero dell’estate mi riscalda l’idea dell’amore.. le facce storte che mi hanno circondata in inverno non hanno fatto altro che alimentare la mia voglia d’estate e, allo stesso modo, non mi hanno fatta sentire sola poichè a consolarmi c’erano sempre loro, i miei cuori estivi.